Anelli verdi urbani

Immaginare Rovigo cinta da delle mura medievali è ormai una ricerca difficile ma non impossibile e anche molto divertente. Come FIAB ci siamo chiesti: cos’altro possiamo immaginare cingere la nostra città?
La risposta l’abbiamo trovata nei parchi e nella vasta campagna. Così abbiamo provato a guardare se fosse possibile pensare a dei percorsi ad anello (ovviamente a prevalenza ciclabile) che potessero cingere di verdi mura la nostra città. Abbiamo quindi facilmente individuato quattro anelli (alcuni già oggetto di approfondimenti specifici, come la Ciclabile delle mura e l’Anello delle frazioni). Nella mappa che vedete qui sotto sono tracciati i restanti due anelli: l’Anello dei viali e l’Anello verde. A nostro avviso non è troppo ambizioso auspicare che un giorno questi percorsi possano diventare realtà, alcuni tratti richiederebbero una revisione del flusso del traffico veicolare, per non parlare del superamento delle linee ferroviarie, ma riteniamo che questi ostacoli non siano un problema insormontabile (visto che comunque stiamo parlando di infrastrutture leggere perchè dedicate alle bici).
Una concreta realizzazione di questi percorsi potrebbe portare alla valorizzazione del verde pubblico esistente e allo stesso tempo individuare delle direttrici dove prevederne un aumento. Inoltre collegherebbe fra loro i quartieri, portando la città ad avere più una dimensione a misura d’uomo.
Siamo certi che questa è una strada che non si può scegliere di non percorrere.

Schermata da 2021-02-01 17-23-29

Anello dei viali (5,2 km), delimita il confine ultimo del centro cittadino tracciandone il limite lungo i suoi viali alberati (e alberabili come viale Oroboni e via Falcone-Borsellino), uno spartiacque tra una zona centrale e i quartieri. Pensato per non essere costituito da piste ciclabili in sede propria ma tendenzialmente da corsie ciclabili riservate o di nuova generazione (in gran parte facilmente realizzabile). Delimita inoltre la “cintura del rumore” urbano. Queste strade sono di medio scorrimento e spesso le auto circolano a velocità superiori ai limiti. Delle corsie ciclabili restringerebbero la corsia di marcia e produrrebbero diversi effetti:
– riduzione della velocità (fondamentale per la sicurezza stradale in ambito urbano, dove avvengono gran parte degli incidenti);
– riduzione del rumore prodotto dalle stesse auto;
– riduzione dell’inquinamento (un veicolo a motore circolando più piano emette meno gas inquinanti).

Anello verde (10,2 km), connette i parchi dei quartieri e allo stesso tempo i quartieri tra di loro. E’ un percorso molto ambizioso che richiederebbe sicuramente molto tempo per la sua realizzazione. (richiede interventi abbastanza onerosi). Il punto di maggior forza di un progetto come questo è quello di definire anche una nuova “cinta muraria verde” una direttrice di sviluppo del rinverdimento della città. Una fascia boscata che avrebbe la funzione di proteggere la città da se stessa, dall’isola di calore che una zona fortemente urbanizzata genera. Uno strumento di mitigazione climatica per proteggere la parte più popolata del Comune.

Mappa interattiva:

Ogni spunto, critica o suggerimento a questa idea sono i ben venuti.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...